Focus on Healthcare

Come si può immaginare, la maggior parte degli ospedali ha una politica di tolleranza zero verso il crimine. Medici, infermieri e personale amministrativo di ospedali e altre strutture sanitarie sono spesso oggetto di abusi verbali o intimidazioni fisiche. Questi conflitti, spesso direttamente connessi al motivo di ospedalizzazione dei pazienti stessi, come alcolismo e tossicodipendenza, sfociano in aggressioni al personale ospedaliero con frequenza quasi quotidiana.

È inpensabile pretendere che la polizia possa rispondere in tempo ad ogni richiesta di intervento. Fortunatamente, le soluzioni di videosorveglianza Hanwha Techwin di ultima generazione sono dotate di caratteristiche innovative in grado di coadiuvare il personale di sicurezza nella prevenzione e contrasto di disordini, danneggiamenti e furti.

Le caratteristiche in grado di offrire vantaggi tangibili alle strutture sanitarie comprendono:

Tracking automatico digitale: Le telecamere 4K (12 megapixel) sono in grado di catturare immagini di una qualità straordinaria. Alcuni modelli, come quelli della gamma Wisenet P, sono inoltre dotati del tracking automatico digitale, che durante i periodi di minore attività come le ore notturne può essere utilizzato per rilevare il movimento di oggetti o persone. Questo rende molto più semplice per il personale di sicurezza e per gli operatori della sala di controllo tenere sotto stretto controllo aree isolate e parcheggi.

Analisi intelligente: Il potente chipset DSP open platform di cui sono dotate le telecamere della serie Wisenet X permette di utilizzare una vasta gamma di applicazioni di analisi video specialistiche. La funzione di analisi audio, ad esempio, è in grado di riconoscere suoni critici come spari di arma da fuoco, esplosioni, grida, vetri rotti e fare scattare immediatamente l’allarme, permettendo allo staff di sicurezza dell’ospedale di reagire tempestivamente ed efficacemente a qualsiasi incidente.

WDR: La maggior parte delle telecamere è dotata di WDR, che unisce 2 frame con esposizioni diverse per garantire riprese nitide e definite anche in ambienti con illuminazione ad alto contrasto. Il WDR a 150 dB integrato in molte delle telecamere Wisenet usa 4 frame per creare un’immagine più naturale, nitida e senza sfocature, ovvero un punto debole critico del WDR standard. È un’innovazione importante per quelle telecamere destinate ad essere installate in aree dell’ospedale dove si potrebbero verificare condizioni di illuminazione variabili.

Sempre più spesso le telecamere a 360 gradi vengono scelte per progetti in cui è necessario monitorare l’attività di un sito 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, ad esempio in ambienti come ospedali e reparti A&E. Di solito una sola telecamera Wisenet P PNF-9010R a 360 gradi da 12 megapixel si rivela una soluzione efficiente, capace di coprire un’area in cui normalmente sarebbero necessarie un gran numero di telecamere standard. Una telecamera a 360 gradi completa perfettamente ogni soluzione di videosorveglianza offrendo all’operatore una visuale completa dell’area, mentre le telecamere statiche o PTZ ad alta definizione possono essere utilizzate per zoomare e osservare in dettaglio qualsiasi evento e garantire che non ci siano punti ciechi.

Hallway View è una funzione che permette di monitorare in maniera più efficiente aree strette e verticali come i corridoi degli ospedali. Permette a telecamere che generano immagini con un rapporto di formato di 9:16 x 3:4 di operare in maniera efficiente in spazi alti e stretti, con l’ulteriore vantaggio di minimizzare l’uso delle risorse di rete e dello spazio di archiviazione.

Oltre ad essere uno strumento indispensabile per scoraggiare e rilevare qualsiasi attività criminale, un sistema di videosorveglianza può essere usato per molti altri scopi all’interno dell’ambiente ospedaliero, come localizzare un paziente in stato confusionale, con disturbi mentali o anziano allontanatosi dal reparto, o per indagare su problematiche riguardanti le politiche di Salute e Sicurezza sul lavoro.

Tecnologia di compressione complementare WiseStream: L’uso di telecamere Full HD e 4K di ultima generazione potrebbe rivelarsi oneroso per un ospedale che ha bisogno di archiviare video ad alta risoluzione per motivi operativi e legali. Questo perché le immagini multi-pixel ad alta definizione possono saturare la capacità di archiviazione di un NVR o di un server con estrema rapidità quando si registra al massimo della risoluzione e del framerate.

La tecnologia di compressione complementare WiseStream controlla dinamicamente la codifica dei dati, bilanciando qualità e livello di compressione in base alla quantità di movimento presente nella ripresa. Combinata alla compressione H.265, WiseStream permette di rendere l’utilizzo delle risorse di rete fino al 75% più efficiente in confronto alla tecnologia H.264, rendendo le telecamere Wisenet nuovo punto di riferimento per il mercato in termini di qualità, efficenza e flessibilità di utilizzo. La tecnologia WiseStream II integrata nelle telecamere della serie Wisenet X migliora l’efficienza delle risorse di rete fino al 99%.

Riuscendo a ridurre lo spazio necessario all’archiviazione dei video grazie alle telecamere con compressione H.265, gli ospedali possono minimizzare l’investimento di capitale e i costi operativi destinati ai dispositivi di registrazione e storage normalmente necessari per poter sfruttare appieno le eccezionali immagini catturate dalle telecamere ad alta definizione.

Gestione video: È importante che gli ospedali siano in grado, con una minima formazione, di gestire autonomamente i propri sistemi di videosorveglianza. Ed è questo il motivo per cui aziende come Hanwha Techwin offrono un software di gestione che massimizza l’efficienza e la facilità di utilizzo delle proprie telecamere IP, dei dispositivi di registrazione e dei server. Smart Security Manager (SSM) Enterprise di Hanwha Techwin rende più semplice anche l’integrazione con sistemi di terze parti come i dispositivi di allarme antintrusione e antincendio, controllo accessi e ANPR (riconoscimento automatico delle targhe degli autoveicoli), per offrire una soluzione di sicurezza completamente integrata.

 

Le telecamere Wisenet contribuiscono a creare un ambiente sicuro nei centri di salute mentale

Un eccellente esempio di come si può sfruttare al meglio la tecnologia di videosorveglianza IP in un ambiente sanitario è rappresentato dalle strutture del Norfolk and Suffolk NHS Foundation Trust, nel Regno Unito.

Creare un ambiente sicuro per i pazienti, il personale e i visitatori costituisce una sfida continua per tutto il Sistema Sanitario Nazionale inglese (NHS), in modo particolare all’interno delle strutture di salute mentale. In quest’ottica, 19 unità di salute mentale situate nelle strutture del Norfolk and Suffolk NHS Foundation Trust sono state dotate di sistemi di videosorveglianza basati su rete IP al fine di monitorare con discrezione l’attività dei propri pazienti.

Il Trust, che attualmente assiste oltre 40.000 persone, offre un’ampia gamma di servizi specialistici dedicati all’assistenza e alla riabilitazione di chi ha problemi di salute mentale o di dipendenza. Nonostante alcuni di questi centri siano sorvegliati, nella maggior parte di essi i pazienti hanno la possiblità di muoversi liberamente. Il Trust ha quindi rivolto la sua attenzione alle più avanzate tecnologie di videosorveglianza, per allertare il personale paramedico e di supporto in modo da permettergli di reagire in maniera più veloce ed appropriata a qualsiasi situazione potenzialmente pericolosa.

“Dedichiamo tutto il nostro impegno alla ‘Safewards’ initiative’, che ha tra i suoi obiettivi principali la riduzione del tasso di conflitto nelle strutture di degenza psichiatrica,” ha affermato Mark Milliard, Capital Projects Manager per il Norfolk and Suffolk NHS Foundation Trust. “Crediamo che l’uso di tecnologie intelligenti come i sistemi di videosorveglianza su rete IP abbia un ruolo fondamentale nell’aiutarci a raggiungere questo obiettivo.”

“I sistemi analogici, installati diversi anni fa, col tempo sono diventati sempre meno affidabili, e abbiamo deciso di sostituirli con sistemi su rete IP,” ha spiegato Mark. “Uno dei maggiori vantaggi di poter trasmettere immagini in rete è che gli utenti autorizzati possono visualizzare le riprese di qualsiasi telecamera, sia dal vivo che registrate, direttamente dal proprio PC. Ci siamo resi conto che questo ci avrebbe offerto molta più libertà nel decidere come monitorare l’attività dei pazienti in confronto ai sistemi TVCC analogici, che erano solo in grado di trasmettere le riprese ad una centrale.”

Tenendo presente il dovere del Trust di ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo dal proprio investimento in nuove tecnologie, Mark ha avviato una gara d’appalto per scegliere il fornitore delle nuove telecamere. Nel capitolato d’appalto era specificato quali telecamere dovevano essere installate nelle 19 unità di salute mentale. Viste l’avanzata tecnologia di videosorveglianza e le funzioni integrate nelle telecamere Wisenet di Hanwha Techwin, Mark si è reso conto che per coprire tutte le aree interne ed esterne delle 19 unità di salute mentale sarebbero bastati solo tre modelli di telecamere.