Aeroporto Rize Artvin

Proteggere passeggeri, personale e risorse in un nuovo aeroporto nel nord-est della Turchia

L’Aeroporto Rize Artvin sorge sulla costa della provincia di Rize nel nord-est della Turchia. Si tratta di un aeroporto commerciale che serve principalmente compagnie quali Turkish Airlines, AnadoluJet e Pegasus Airlines. L’aeroporto situato vicino al Mar Nero dovrebbe servire circa due milioni di passeggeri all’anno una volta che il settore dei viaggi tornerà ai livelli pre-pandemici.

Proteggere edifici, piste e persone

Trattandosi di un aeroporto completamente nuovo, la General Directorate Of State Airports Authority (DHMI) aveva bisogno di installare un sistema di videosorveglianza che avrebbe garantito la sicurezza dell’aeroporto stesso, protetto personale e passeggeri e monitorato risorse, veicoli, attrezzature e aeroplani. Un altro requisito del sistema di sorveglianza era una flessibilità sufficiente ad adeguarsi alla crescita dell’aeroporto.

Mubin Cakmak, CEO del system integrator Bes Teknoloji, spiega: “La sicurezza dei passeggeri e del personale è fondamentale per l’esperienza aeroportuale. Per questo motivo, il team di sicurezza dell’Aeroporto Rize-Artivn ha deciso di installare una soluzione di videosorveglianza completa e affidabile che potesse essere integrata con il controllo degli accessi, la protezione perimetrale e il sistema di annunci”.

 

Perché sono state scelte le telecamere Wisenet

L’edificio dell’aeroporto occupa un’area di 4.500 km quadrati con una pista di 3.000 m. Come avviene per tutti gli altri aeroporti, dover proteggere aree di dimensioni diverse rende più complesso il sistema di sorveglianza necessario. Oltre a monitorare comportamenti sospetti e violazioni dei divieti, il team della sicurezza aeroportuale ha bisogno di tenere sotto controllo i bagagli incustoditi, atti di vandalismo e manomissione delle attrezzature, furti e altri reati.

Le telecamere Wisenet sono state scelte per le loro capacità di analisi video tra cui la rilevazione della direzione, la linea virtuale, le funzioni di manomissione, comparsa/scomparsa ed entrata/uscita. In questo modo gli operatori hanno una maggiore consapevolezza contestuale di ciò che accade nel sito. Grazie alle telecamere Wisenet, l’aeroporto è dotato di un sistema di sicurezza end-to-end con controllo degli accessi, annunci di emergenza, annunci pubblici e rilevazione incendi, tutti integrati con il video.

Come ha aggiunto Cakmak, “L’analisi avanzata sta diventando sempre più importante per i team della sicurezza come modo per aggiungere informazioni contestuali per migliorare le risposte, gestire proattivamente la sicurezza e rispondere agli eventi rapidamente. Gli avvisi vengono inviati agli operatori sulla base di regole pre-impostate, in questo modo hanno la certezza che il sistema monitora costantemente la presenza di minacce mentre loro si occupano di altre attività”.

La gamma di telecamere installate

In totale, sono state installate 710 telecamere Wisenet, tra cui le termocamere TNO-4050T per la sicurezza del perimetro e della pista, le telecamere dome XNV-608R all’interno e all’esterno dell’aeroporto, le telecamere bullet XNO-6080R all’interno del parcheggio dell’aeroporto e le telecamere PTZ XNP-6321H all’interno del terminal.

Le telecamere sono gestite dal VMS Mileston XProtect e integrate con i sistemi di controllo degli accessi e antincendio dell’aeroporto.

La sala di controllo principale riceve feed video e altre informazioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con accesso aggiuntivo al sistema di videosorveglianza mediante monitor posizionati all’interno dell’edificio aeroportuale, che permettono al team della sicurezza di vedere le immagini video senza dover tornare alla sala di controllo.

Per quanto riguarda l’esterno del sito aeroportuale, è stato creato un sistema di sicurezza multi-livello che richiede la verifica della sicurezza in ogni punto di attraversamento, pista, ascensore e banco. Questo sistema, abbinato all’analisi dell’attraversamento delle linee (che rileva potenziali intrusioni mediante le telecamere posizionate intorno alla pista), consente di migliorare la sicurezza dei voli impedendo l’accesso alle piste a persone non autorizzate. Tutto questo è completato da termocamere che rilevano la presenza di persone sulla pista in condizioni di scarsa illuminazione.

L’installazione ha richiesto 16 mesi di lavoro, è iniziata a febbraio 2021 ed è terminata a giugno 2022.